Mozzarelle blu: e la marca?

Avrete sicuramente letto delle mozzarelle blu acquistate da una signora di Torino in un hard discount. Purtroppo non si tratta della trovata pubblicitaria di un’azienda di latticini, ma è pura realtà. Sono state fatte analisi e controanalisi: in un primissimo momento gli esperti di laboratorio sembravano tranquillizzarci dicendo che i batteri responsabili della strana colorazione delle mozzarelle erano presenti nell’acqua utilizzata per preparare il prodotto e che non c’erano grossi rischi per l’uomo. Oggi invece ne sappiamo di più: i batteri individuati sono quelli tipici delle feci e dell’urina. Mi fermo qui per non provocare ulteriore disagio a chi legge.
La cosa che mi stupisce è che dai media sia stato piuttosto difficile risalire alla catena di discount che distribuiscono le mozzarelle blu, cioè Lidl e Eurospin.
Altro motivo di stupore è che la Lidl Italia, essendosi accorta di qualcosa che non andava con le mozzarelle già più di 6 mesi fa, aveva chiesto chiarimenti all’azienda produttrice ma non ne aveva sospeso la vendita.
Purtroppo c’è ancora una bella sorpresa per noi poveri consumatori: in Germania la produzione e la distribuzione di queste mozzarelle all’acqua di fogna continua (le autorità tedesche non hanno fatto interrompere la produzione), in Italia non ci dicono la marca delle mozzarelle blu (chissà perchè…come se salvaguardare un’azienda tedesca fosse più importante della salvaguardia della salute di milioni di italiani) e così restiamo con la sensazione che possano essere ancora in vendita tra gli scaffali di Lidl ed Eurospin…
Un mio consiglio personale? Comprate prodotti italiani!! La mozzarella è uno dei più apprezzati prodotti caseari del nostro Paese, perchè risparmiare 40-50 centesimi e comprare prodotti tedeschi contenenti chissà cosa?

Aggiornamento: ho trovato su un articolo di giornale le marche a rischio delle  mozzarelle blu. Sono: Land, Malga Paradiso, Lovilio, Fattorie Torresina e Monteverdi. Non fatevi ingannare dai nomi italiani, sono tutte prodotte in Germania!!

Aggiornamento 2: come non detto! E’ notizia di oggi, 23 luglio,  che all’Auchan di Rivoli sono state ritrovate 2 mozzarelle Granarolo (quindi italiane) con la stessa colorazione blu delle sorelle tedesche!! In realtà la medesima ditta tedesca ha contatti con la Granarolo per l’utilizzo degli stessi materiali per lavorare i propri prodotti. Intanto la ditta tedesca ha finalmente ritirato dal mercato le mozzarelle incriminate.

Mozzarella blu

Uno stupendo esemplare di mozzarella tedesca all'acqua di fogna

5 Responses to “Mozzarelle blu: e la marca?”


  1. 1 Il Recidivo giovedì 22 luglio, 2010 alle 10:11

    Ciò non toglie che le mozzarelle blu sono ottime, da accostare ad un piatto giallo.😉

    • 2 giorgio giovedì 22 luglio, 2010 alle 10:39

      Indubbiamente un accostamento cromatico azzeccato!🙂

  2. 3 giuseppe lunedì 26 luglio, 2010 alle 15:12

    nel commercio succede di tutto, ma quando questo interessa la nostra incolumità, non si può essere teneri.
    Dopo quello che successo, metto in forte discussione la serietà di Lidl italia che sapeva ma continuava a vendere le mozzarelle incriminate, avvelenadomi il mio intestino.
    Chi m’assicura che il mio corpo non abbia subito o subira danni dal forte consumo che ho fatto di queste malefiche mozzarelle?
    Non mi esimo a maledire tutta l’organizzazione Lidl, ripromettendomi che forse non mettero più piede nel loro punto vendita! ho perso tutta la fiducia che avevo nei loro riguardi. Giuseppe Barbarotto

    • 4 giorgio martedì 27 luglio, 2010 alle 21:34

      Giuseppe, io la penso proprio come te e quando succedono cose simili la peggior punizione per l’esercizio commerciale è la perdita del cliente.

  3. 5 giulio mercoledì 30 ottobre, 2013 alle 0:42

    segnalo che nell’Ottobre 2013 ho acquistato in un Lidl di Bologna una mozzarella di marca Lovilio (la stessa del 2010!!!!) che era blu all’apertura della confezione, con una settimana di anticipo sulla scadenza indicata


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




 
Bed and Breakfast a Torino: vicino allo Juventus Stadium.
Internet mobile: riepiloghi delle tariffe e offerte internet mobile di TIM, 3 e Wind
Consulenza SEO: per posizionare il vostro sito sui motori di ricerca
Impianti fotovoltaici Torino: per un'energia più pulita! :)

Statistiche

  • 289,946 visitatori

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: